Uno chef stellato ai mercatini di Natale a Merano

Share

La tradizione vorrebbe autenticità e semplicità. E ha guardare, Hegon Heiss, chef stellato, racconta la stessa storia degli artigiani che si trovano negli spazi dei mercatini di Natale. 

Certo il suo ristorante si trova all’interno dell’hotel Castel Fragburg: collina privata, 50.000 metri quadri di giardino, mentre la struttura è una residenza di caccia del 1624. Resta che il cruccio di Hegon Heiss sono gli ingredienti; fondamento di ogni  cucina regionale. 
Poi quando si parla di grossi nomi c’è sempre un grande mostro aleggia dietro ogni parola: il marketing, pronto ad asfaltare tutto e tutti in nome del più -economicamente-  forte. Ma non sapendo, diamogli il beneficio del dubbio, che estendo a “L’orto dell’anima”, un iniziativa dello chef, per dare una mano ai giovani svantaggiati.

Di sicuro quest’anno il mercatino di Merano è un’opportunità da non mancare. Perché accanto ad Hegon Heiss che per me rappresenta il futuro della cucina altoatesina c’è la tradizione.  A proposito, volendo è possibile imparare  a preparare piatti noti come canederli o lo strudel, ma anche gli “Strauben” (frittelle dolci) o il “Kaiserschmarrn” l’omelette dell’imperatore, piuttosto che gli “Schluzer” ravioli fritti o gli “Spätzle” gnocchetti.

Poi i prodotti tipici e gli addobbi con la possibilità ad imparare a fare ad esempio le ghirlande che si mettono fuori dalla porta d’entrata, a casa.

Insomma un idea per un week end, che tra l’altro risale a tempi antichissimi. Sembra il primo mercatino di Natale documentato sia quello del 1296 a Vienna! Elisabetta Guida.

Per sapere come e dove esattamente: https://mercatini.merano.eu/mercatini-natale-merano