Non mi faccio calpestare

Share

Oggi per la prima volta,
Un ufficio stampa non ha autorizzato la pubblicazione di un mio articolo. La titolare mi mandato un’email piena di insulti deridendomi. Così tentando di intimidirmi. L’inutile polemica: il mio no alla modifica di un articolo.

Copio l’ultima parte della mail:

(…) Per uscire da questa inutile polemica direi di chiuderla in questo modo ‘NON SEI AUTORIZZATA A PUBBLICARE e sarai con nostra è tua grande gioia cancellate dalle nostre mailing list.

Immagino che potremo fare a meno del Principe Azzurro… del resto lo sanno tutti che non esiste.
Cordialmente

Per la cronaca: Col cavolo che mi faccio calpestare.

  1. Da oggi ho un avvocato, nel caso a qualche ufficio stampa sfugga il fatto che questo è uno spazio che mi pago, (non possono decidere loro cosa pubblico e cosa no) e che la derisione e la violenza verbale gratuita non sono la soluzione
  2. Accetterò solo interviste che posso registrare o altrimenti documentate. Ma basta interviste via e.mail, per j non lavorerò più con gli uffici stampa.

E comunque si è trattato di una manifestazione di arroganza/potere e violenza assolutamente gratuita. Considerato che per tutta la mail ‘la signora’ mi da del ‘tu’ (sebbene non l’abbia mai incontrata in vita mia), secondo me l’intento era di sminuirmi, farmi sentire piccola nei suoi confronti: la titolare dell’ufficio stampa, rispetto ad una blogger qualsiasi: la sciacquetta di turno. In più paventa con soddisfazione la cancellazione dalle sue liste come la torre nei tarocchi sulla mia vita professionale -voleva farmi sentire il suo potere sulla mia attività, sulla mia libertà (intanto non ho mai chiesto l’iscrizione; dei loro clienti in cinque anni ho scritto due articoli; per di più sono liste che hanno ad oggetto temi di cui il blog non si è mai occupato). Il punto è l’arroganza. La frase in neretto NON SEI AUTORIZZATA, quando ho detto chiaramente detto alla sua collaboratrice, che piuttosto di pubblicare come avrebbero voluto loro avrei eliminato l’articolo. Come si dice: Zerbini con i potenti, forti con i deboli. (Anche se visto tutto il Can Can che hanno fatto… significa che qualcuno mi lèggerà… )

Comunque davvero basta.

Elisabetta Guida

ps- 5 ottobre: oggi ho appena ricevuto comunicati, sulla posta del blog- da queste insulse persone. Che la ‘signora’ abbia trovato il principe azzurro?

Elisabetta Guida

error: Content is protected !!