Lisi Fracchia Joyas: destino? Caso? o un invisibile filo rosso…

Share


Alle volte è tutto un caso.
Il mio, ad averla incontrata nell’ultima Milano Jewelry Week.
Quello di Lisi Fracchia, a come si sono succeduti gli eventi nella sua vita.
Anche se per lei  dovrei parlare  di destino, filo rosso ecc… Ed indipendentemente che si creda o meno all’universo di significati che queste parole vanno a richiamare.
In questa storia, il punto di arrivo è che Fabiola, la moglie del Presidente dell’Argentina in visita in questi giorni in Italia indossa i suoi gioielli. E prima ancora Letizia Ortiz, la moglie di Felipe, il re di Spagna, le aveva chiesto la creazione di alcuni monili.
Ma è il viaggio di Lisi ad essere incredibile. 


La sua è una di quelle storie che ti rimangono addosso. 
Dunque… c’era volta una professoressa di inglese Argentina, Lisi Fracchia. A un certo punto il marito viene trasferito in Spagna, così i due si trasferiscono. Arrivano i figli, lei smette d’insegnare, l’azienda del marito offre ai dipendenti e alle loro famiglie il pagamento della metà delle tasse universitarie. Lisi ne approfitta e si iscrive a gemmologia, impara a lavorare i metalli, e voilà. Come se qualcuno, nel meccanismo dell’universo, avesse unito dei puntini invisibili.
Ricordo che, mentre chiacchieravamo, mi disse “E’ questo quello che mi interessa: le pietre, scoprire quelle meno note,  saperne ogni particolarità, ideare i metodi di lavorazione’. 
A proposito vi racconto una cosa che mi aveva pregato di non divulgare ma…. la scrivo lo stesso rimanendo vaga…perché permette di ‘vedere’ veramente i suoi gioielli. 

-Premesso: in genere quando si dice gioiello, c’è questa sorta di nebbiolina (almeno nella mia testa)… che non permette di andare oltre il brillare delle pietre…. forse anche per una mentalità che ci portiamo dietro storicamente…invece ognuno parlano ed ognuno ha il suo modo di esprimersi. Ecco credo che per intenderli veramente bisogna dimenticare il loro valore e partire dall’oggetto-

Ma dicevo, lisi mi racconta che gli commissionano un paio di orecchini che dovevano essere regalati. E dunque lei cosa fa? Trova una pietra sconosciuta ai più, caratteristica della zona della Spagna in cui è nata la signora, studia il modo per tagliarla (perché è molto friabile) e crea un monile fatto per esaltare la pietra. Meraviglia.
Non che non abbia a cuore il design… ma deve essere… avere una sostanza… non essere solo una forma. Prendete il bracciale che indossa la First Lady Argentina, nella sua semplicità, mostra le regioni del suo paese.

Mi dispiace solo,  nelle 445 parole di questo articolo, di non potervi trasmettere la sua energia. È quello che si dice un persona luminosa! Comunque, voleste curiosare (e magari acquistare) ecco la sua pagina web: www.lisifracchia.com.
Elisabetta Guida

error: Content is protected !!