Be nordic 2017, il viaggio protagonista

Share

23 Marzo 2017-

Da qualche ora, all’Unicredit Pavillion in Piazza Gae Aulenti a Milano, è terminata la serata inaugurale di Be Nordic. Il tema, che quest’anno accumunerà Danimarca, Svezia, Finlandia e Norvegia, sarà il viaggio. A parlarne, gli ambasciatori, il Ministro Consigliere ed i responsabili degli enti turistici dei quattro paesi moderati da Doris Zaccone.

Particolarmente interessante l’intervento dell’ambasciatore della Svezia: Robert Rydberg ha svelato mete sconosciute. Intanto Gotland, una piccola isola nel mar Baltico, poco più di 1/10 della Sicilia. La quale oltre ad una natura suggestiva e alle grandi distese di roccia calcarea, vanta una cultura millenaria. Nel medioevo e fino a che non fu attaccata dai danesi era uno dei centri più ricchi del Baltico. Conta 97 chiese e monasteri antichi, ad agosto sede della

settimana medievale. Qui Ingmar Bergman girò molti suoi film e stabilì la residenza. Invece riguardo alle esperienze più emozionanti ha consigliato la festa di mezza estate nella parte centrale della regione del Norrland: si danza, ci si veste con abiti tradizionali, si costruisce l’albero e ci sono le tradizionali corone di fiori. Mentre Jhon Cavallini, ha suggerito un fly & drive tra Stoccolma e le città della costa sud orientale, in particolare Karlskrona che nel 1600 fu proposta come capitale del paese per creare una difesa contro gli attacchi che arrivavano dal mare.Ed ha raccontato della crescita turistica della Lapponia Svedese in Estate: ci si va a fare trekking con i cani (che hanno bisogno di essere mossi), si visitano gli arcipelaghi e le tante piccole e medie città della zona.

Poi è stata la volta di un paese curioso: la Finlandia. Solo per dare l’idea, quando è stato chiesto al ministro consigliere Riikka Eela cosa le mancava di più del suo paese ha risposto: “tirare le reti da pesca in un lago ghiacciato durante una limpida mattina d’inverno”.  E riguardo agli eventi da non perdere i festeggiamenti dei cento anni della Repubblica, ma per chi concentrerà, come la maggior parte di noi, le sue vacanze ad agosto, il suo consiglio è stato i concerti dei cori nei boschi. Romantico? Mai come l’evento in programma a Dicembre: verrà illuminata di Blu la più grande montagna della Finlandia lo Saana. (Prendete nota: se nel 2017 farete un viaggio in Finlandia e la racconterete in una storia, potreste essere premiati con una settimana in Lapponia). Mentre, Marco Acher-Marinelli il responsabile stampa ha parlato del profondo legame di questo popolo con la natura.  La Finlandia ha 188.000 laghi, ed una superficie boscosa pari a tutta l’Italia. Ma soprattutto sono le politiche di sostenibiità e l’approccio di queste persone con l’ambiente ad essere diverso. E si rivela nella lingua, che non ha niente a che fare con il tedesco e le altre lingue nordiche, le parole, i nomi stessi delle persone, richiamano il mare, le montagne, il bosco, l’acqua.

Per la Norvegia  Elizabeth Unes ha suggerito un paio di itinerari. Il primo in treno, da Oslo a Bergen e tappa a metà strada per vedere i fiordi. L’altro (perfetto d’inverno) sul battello postale da Bergen fino al nord, arrivando alle isole Lofoten.

Invece il discorso sulla Danimarca è cominciato su: atmosfera informale, fiducia nel prossimo e rispetto per l’ambiente che aleggia da quelle parti. Quanto alle mete sconsigliate oltre alle spiagge bianche consigliate dall’ambasciatore, appena fuori Copenaghen, Ghita Scharling Sorensen ha proposto senza ombra di dubbio Aarhus, la seconda città della Danimarca, capitale della cultura europea 2017, con più di 400 eventi. Tra l’altro s’è detto che per girare la Danimarca da vero danese e con la bicicletta: quest’anno c’ è stato il sorpasso, ci sono più due ruote che automobili.

Fin qui la Conferenza Stampa, dopo di che la cena in piedi preparata dallo Chef Stellato Mauro Elli, titolare del ristorante Il Cantuccio.

Ecco cosa ci sarà da aspettarsi il prossimo 24, 25 e 26 Marzo all’Unicredit Pavillion a Milano:

  • Un laboratorio su come fotografare l’aurora boreale
  • Un seminario per crescere bambini felici: metodo danese
  • Dimostrazione delle decorazioni dell’albero di pasqua (tradizione svedese)
  • Sabato: colazione finlandese a base di linfa di betulla
  • Venerdì: (dalla Norvegia) come fare la maglia senza aghi.

Per conoscere tutti gli appuntamenti: http://benordic.tumblr.com/ Elisabetta Guida (tutte le fotografie sono mie e protette da copyright)

 

Commenti chiusi