Design week 2019 preview, 8 aprile, Viabizzuno

Share

Sono nello show-room di Viabizzuno, era ancora un po’ tutto in allestimento, ma proprio per questo ancora più interessante. L’esterno è stato pensato come un tempio greco ed a costruire l’idea della struttura una libreria già compresa di elettricità. Nella parte più interna… quello riservato alla Pizia?- la Dama Colonna.…

Continue reading

Design week 2019 preview, 8 aprile, Palazzo Litta

Share

Bellissimo Palazzo Litta, quest’anno, meglio del solito. Mi ha lasciato solo un po’ perplessa Echo Pavilion dello studio Pezo von Ellrichshausen. La struttura a specchio all’ingresso. Ma il problema è mio ed esattamente l’aspettativa di uno spazio da condividere come in passato. Mentre questa è una scatola magica. Ma davvero…

Continue reading

Design week 2019 Preview: 8 Aprile, Alberi americani all’Università statale

Share

Questa mattina intervista a David Venables, all’Università statale di Milano per il suo progetto Multiply, dell’associazione produttori di legni di latifoglia americani. L’occasione è stata “interni- human spaces-“ Protagoniste le piante di latifoglie americane. Mi raccontava che negli anni 20’ ne era stata disboscata una parte considerevole, ma senza che…

Continue reading

Design week 2019 Preview: 7 Aprile, Aldo Cibic e l’Hotel Savona 18

Share

Oggi all’hotel Savona 18 c’è stata la preview di Aldo Cibic. Ha presentato una serie di oggetti “Aesthetics of Vitality” in cui ha cercato di distillare poesia ed eternità. Lui è un pezzo del design. Aveva lavorato nello studio di Sottsass ed era tra gli invitati aquella sera di dicembre……

Continue reading

Design week 2019 preview: 7 Aprile, M’Afrique Detached, Moroso + Ingo Maurer

Share

L’allestimento di Moroso per il fuori salone è M’Afrique Detached. Le sedute ed alcuni dei complementi sono in fibra di plastica. il materiale che in Africa usano per fare le reti da pesca (Curiosissimo) Gli intrecci sono tutti fatti a mano in una fabbrica a Dakar. Oggi pomeriggio c’è stata…

Continue reading

Ingo Maurer & Moroso

Share

Ieri sera  Patrizia Moroso ha presentato l’inizio della collaborazione con Ingo Maurer.  Lei fa sedute, lui luci: impossibile dire di più. Perché i loro oggetti, presi sia singolarmente che insieme sono di più e allora si finisce per banalizzare con delle etichette piatte e senz’anima. Certo a discolpa è che…

Continue reading

Il Ballo del Doge 2019

Share

Sembra che la matematica sia l’ossatura della realtà. Quelli de “Il Ballo del Doge” sono 2 coreografi, 10 assistenti (le coreografie sono dipinte a mano), 14 make-up artist, 12 pirotecnici, 2 life designer, più di 100 artisti, tutta la cucina e il dietro le  quinte che ammonta a 300 persone…

Continue reading

E’ tempo di rifugi (perché i ripari sono abbracci)

Share

L’aria ha un odore diverso dal solito, profuma di legno e di freddo. Perché anche il freddo ha un odore, qualcosa di simile a un bucato steso. O almeno questo è quello sento quando vado a correre. E mi fa pensare alle feste che stanno arrivando, le vacanze d’inverno, i…

Continue reading

Una storia di bottoni

Share

All’inizio si trattava di spille, poi molte chiusure sono diventate bottoni. Sarà che non esiste una vera differenza tra loro e un gioiello.  Al di là di tutto quello che si potrebbe dire riguardo ai materiali, ai progetti a cui hanno lavorato vetrai, ceramisti, orefici, pittori… o all’idea di cosa…

Continue reading

Break city. Nel Burgundi per un bicchiere di Beaujolais Nouveau

Share

C’è un po’ di Danimarca in Francia. Sembra che il nome Burgundi arrivi dalla migrazione di una popolazione originaria di Bornholm, un’isola a 167 chilometri da Copenaghen, che i norreni chiamavano Burgundaholmr. Ma soprattutto è la gioia di vivere che fa ricordare i danesi. Perchè quello che si respira è…

Continue reading