Olanda: vacanze di gruppo

Share
La Festa della bandiera. Le barche portano in spiaggia la prima pesca di aringhe. L’Immagine è una cortesia di Visit Holland ed appartiene alla loro mediateca

Ci sono posti dove è sempre mattina, e poi così, all’improvviso arriva il buio.

Il Kurhaus, un hotel di fine 1800 fatto costruire per la nobiltà sulla spiaggia di Scheveningen.L’immagine è una cortesia di Visit Holland ed appartiene alla loro mediateca

L’Olanda, è un sabato pomeriggio, una di quelle giornate passate con gli amici di sempre, quando ci sono proprio tutti e il domani è un pensiero lontano. Come se la luce del sole e la leggerezza dell’aria avessero unito le forze per spazzare qualunque traccia di pesantezza. Sarà per il discorso di opposti, meglio dell’equilibrio raggiunto tra due campi magnetici. Forse è così che si spiega il contrasto tra l’atmosfera che si respira e un passato che è sempre presente. E non intendo a livello visivo ma più come se ci fosse stata una deflagrazione.

Un pensiero che mi è arrivato un anno

“La Ragazza col Turbante” di Vermeer è conservato a L’Aja , presso il Mauritshius. La fotografia è di dominio pubblico. Attraverso wikipedia

fa mentre scrivevo di Hieronymus Bosch ed è tornato mentre mi sono imbattuta ne L’Aja, che gli olandesi chiamano Den Haag, la contrazione di ‘S Gravenhage (il

La spiaggia di Zuiderstrand, poco lontano da quella di Scheveningen. L’immagine è una cortesia di Visit Holland  ed appartiene alla loro mediateca
Al  burger bar del Sir Adam Hote di Amsterdam. La fotografia è una loro cortesia

bosco del conte Graaf), nome ufficializzato in un assemblea comunale del 1400. Come se solo per capire una carta geografica si dovesse entrare in un’altra dimensione.

A proposito, l’idea sarebbe una vacanza on the road, magari partendo dal Sir Adam Hotel.  A di là di Amsterdam.

Unicamente per passarci la notte. Perché è la musica.

La A’Dam Tower di Amsterdam dove ha sede il Sir Adam Hotel. La fotografia è una loro cortesia
Una delle Suite sul Pier di Scheveningen . L’immagine è una cortesia di Visit Holland ed appartiene alla loro banca dati

Il fatto che lì, artisti e produttori di Massive Music, Sony, Spx e Gibson (esclusi gli otto piani dell’hotel i loro uffici hanno sede alla A’dam Toren) respirano la nostra stessa aria. E’ sentire l’energia: la musica dal vivo, i deejay set, i flipper vintage, i

Il pier di Scheveningen. L’immagine è una cortesia di Visit Holland ed appartiene alla loro mediateca

tavoli da ping pong al burger bar. E’ avere in camera a disposizione una guitarra, le collezioni di libri, il ritratto di qualche musicista scattato da Daniel Cohen, i collage di Michiel Folkers, un giradischi bluetooth Crosley, la possibilità di farsi prestare un deejay-set. Poi i terrazzi dove bere un drink mentre si guarda lo skyline della città, lo hub center con la grande

il pier di;Scheveningen. Alle spalle il Kurhaus. L’immagine è una cortesia di Visit Holland  ed appartiene alla loro mrdiateca

biblioteca musicale -cuore di tutta la struttura-.

E si sa, tutto suona a questo mondo, l’universo, le relazioni, le persone. Il problema è che siamo tutti sordi, ma alle volte con mille stimoli riusciamo a captare qualcosa. Allora immaginatevi qui con il vostro gruppone di amici a trovare l’accordo perfetto. La melodia che vi farà dimenticare che esiste un dopo.

E al mattino, noleggiare qualche automobile e andare verso le spiagge del mare del nord. Il posto giusto è Sceveningen, la spiaggia su cui s’affaccia l’Aja. Il massimo sarebbe sistemarvi in una delle suites o nelle cabine situate sull’anello esterno del

Le case di Leida. L’immagine è una Cortesia di Visit Holland ed appartine alla loro mediateca
Il Centro di Leida. L’immagine è una cortesia di Visit Holland ed appartiene alla loro mediateca

Pier –il molo-. Un oasi di tranquillità al centro degli eventi, a cominciare dal Pier stesso. E in prima fila se capitate nei giorni del festival dei fuochi d’artificio (dall’11 al 19 agosto), dove varie squadre si daranno battaglia per vincere il titolo. Regole: stesso budget e 13 minuti per mostrare cosa si è capaci di fare con un po’ di polvere da sparo. Oppure durante la Festa della Bandiera, quando si festeggia la prima pesca di aringhe della stagione. Ed è curioso vedere come, anche quando ti vogliono mangiare, la gioventù sia un bene preziosissimo. Pare che queste pesci vengano pescati da metà maggio a fine giugno: prima sono troppo magri, dopo troppo grassi. Tra l’altro avreste di fronte una vera celebrità: il Kurhaus un hotel 5 selle del 1885 nato per ospitare la nobiltà locale.

Ma, a prescindere, il bello è che una volta finito di esplorare le altre spiagge –Zuiderstrand e Kijkduin- potreste usare il Pier come punto d’appoggio per visitare l’interno: L’Aja, Delft, un salto a Rotterdam. Soprattutto Leida, e in particolare se capita che vi innamorate. Forse

Poesie sui muri a Leida. L’immaagine è una cortesia di Visit Holland ed appartiene alla loro mediateca

per le poesie sui muri di alcune case, l’orto botanico che è il più antico d’Olanda, i canali, i ponti. L’essere a meno di un’ora dalla regione dei tulipani. Oppure il fascino di un passato che non c’è più: era la città di Rembrandt ed un tempo, all’epoca delle compagnie teatrali itineranti, questa era terza città del regno a poter vantare un pubblico fisso.

Comunque, quale che sia la ragione avete presente la poesia di Prevert “I ragazzi che si amano si baciano in piedi contro le porte della notte (…)”? ecco sarà così. Elisabetta Guida