La neve è un punto di vista.

Share

19 marzo 2018- Si dice che la neve per precipitare sia necessaria una temperatura abbastanza rigida da trasformare l’acqua n ghiaccio. Certo non un solido cristallino qualunque. Ogni fiocco di neve è diverso dall’altro ed alcuni, hanno le caratteristiche di un frattale, la parte più piccola ha la stessa forma dell’intero fiocco.

Insomma, più che un fenomeno atmosferico un’entità, il cui minimo comune denominatore è la meraviglia. Perché il punto è che non sempre sono indispensabili determinate condizioni atmosferiche e di una porzione di pianeta tanto grande da essere d’interesse per un pubblico.

Basta una casa, la sensazione che il cuore si fermi -esattamente come quando in un giorno qualunque comincia a scendere, allora  cambia tutto- e Silvie Marechal.

A palare di lei viene da chiedersi se l’arte possa davvero essere recintata per categorie, come molti si ostinano a credere. Rimane che Silvie Marechal scolpisce la luce.

Hiroshige- un anatra sotto la neve, via pinterest

E lo fa abbinando le più innovative tecnologie web con la tradizione della porcellana di Limoge, del vetro soffiato e della scoperta di nuove resine. Ad esempio s’è scoperto che la verniciatura di un vetro in polietilene dà alla superficie l’aspetto del vetro ghiacciato.

Interessanti i giochi di combinazione, mi fanno pensare alla teoria del caos, dell’idea secondo Lorenz per cui c’è sempre uno strano attrattore, un terreno nascosto chissà dove, perfetto per far crescere un’idea. Ed è così che nel 2005 Silvie Marechal fonda il suo marchio Beau & Bien. Il momento in cui tutto comincia, Anche una nevicata in salotto.

E magari in un giorno di piena estate pensare :

“languore d’inverno
nel mondo di un solo colore
il suono del vento” (Matsuo Basho).

Elisabetta Guida

Altro su Beau & Bien: