Design week 2019 Preview: 7 Aprile, Aldo Cibic e l’Hotel Savona 18

Share

Oggi all’hotel Savona 18 c’è stata la preview di Aldo Cibic. Ha presentato una serie di oggetti “Aesthetics of Vitality” in cui ha cercato di distillare poesia ed eternità.

Lui è un pezzo del design. Aveva lavorato nello studio di Sottsass ed era tra gli invitati aquella sera di dicembre… quando un gruppo di designer fondò, a casa dell’architetto, il gruppo memphis. Il nome fu più che altro un insieme di coincidenze. La prima: la canzone di Bob Dylan “stuck inside of mobile with the Memphis Blues” che si inceppava continuamente, le altre la constatazione che a Memphis era nato Elvis Presley e proprio Memphis fu la capitale dell’antico Egitto. Poi non si contano le università in cui ha insegnato. Ma che se sia davvero l’antidivo che dice, o il più archistar di tutti, non so. Il suo ufficio stampa faceva figli e figliastri ed io facevo parte dei seconda categoria. Quindi non ho potuto neppure fare una domanda. Esattamente il rapporto tra la collezione che di oggetti che stava presentando e l’idea di: sostenibilità, individuo, relazioni e mutamento. Cioè basta la poesia basta per far raggiungere l’eternità ad un oggetto? Secondo me no. Perchè trovo che tutto vale fino a che ci rappresenta.

Comunque sia, se andata a fare un giro all’Hotel Savona 18 ci sono altri studi che presentano le loro cose. Meravigliosi i divani e le sedute da esterno di Roda, e simpatica la griglia. Poi l’hotel è davvero bello. Andate e vi piacerà. Elisabetta Guida






I commenti sono chiusi