Universo Cucina

Share
DSC_0172 ridotta

la radice del fossile di faggio_ Toncelli

Dal salone del Mobile: Eurocucina 2016- 13 Aprile

DSC_0183- ridotta Elisabetta Guida

modulo in acciao creato in collaborazione con uno chef

DSC_0174 ridotta Elisabetta Guida La cucina con la storia più bella è quella prodotta da Toncelli. Per farla ha utilizzato il fossile di un faggio, un legno che migliaia di anni fa, s’è addormentato. Nel frattempo quando già erano molti gli strati diterra

Licia Fusai

Licia Fusai

che lo ricoprivano, un fiume scelse di scorrere qualche metro sopra di lui. Così a causa dei mineraliassorbiti s’è trovato decorato da incisioni naturali e colori inconsueti. Sarà felice nei panni di una cucina? Non si sa. Di sicuro divide con il suo creatore l’idea che il tempo non è una retta ma un punto, dove il passato di fonde nel presente. Chiaro si tratta di un pezzo unico ma anche per questo la cucina di Toncelli è il sapore di Eurocucina 2016.

DSC_0088 elisabetta guida

Molteni

La tendenza è assoluta ricercatezza e semplicità incondizionata, la dolcezza di vivere, la comodità. Il DSC_0087 ridotta Elisabetta Guidalusso vero, quello lontano qualche lustro da status symbol e must have (Non è un caso che anche un marchio di fascia media come Del Tongo questa sera ha presentato Ks DSC_0008 (2) ridotta Elisabetta Guida

la cucina da farsi su misura). Sotto questa luce ripenso allo stile post

DSC_0179 ridotta Elisabetta Guida

Boffi

DSC_0213 Elisabetta Guida Ridottaindustriale di Boffi associato ad oggettistica vintage. Però non la solita brocca d’antiquariato ma la forma senza tempo, archetipo. Elementi che ho rivisto anche nell’allestimento di Dada che da sempre porta avanti questa filosofia. Tanto che ha presentato la reinterpretazione di un suo best-seller e le attualissime cucine a scomparsa perfette per spazi ridotti.

Ernesto Meda

Ernesto Meda

Ovunque all’interno dei padiglioni 9/11, si respira un senso di naturale. Tanto verde se nelle altre edizioni le piante aromatiche diventavano giardini verticali o addirittura DSC_0014 ridotta Elisabetta Guidatende, in questa le piante sono usate per creare armonia. In K-Lab_Ernestomeda_3 ridottaparticolare proprio all’entrata di Eurocucina Ernesto DSC_0023 ridotta Elisabetta GuidaMeda ha fatto affacciare il suo stand su un piccolo orto. Ho ritrovato l’idea di Licia Fusai –un artista che usa per dipingere, semi, spezie, canditi, farina e qualunque altro bene commestibile le capiti sotto mano- secondo cui il cibo, la cucina è il momento da cui tutto inizia. Il nostro personale big bang, per chi ne ammette l’esistenza.

La foresta di Valcucine

Anche Federlegno ha scelto questo Eurocucina per presentare un’interessante installazione, relativa alla dimensione individuale (rappresentata dalla casa) a quella sociale (la piazza dove si incontrano persone e si scambiano idee) ed il sogno che ci spinge avanti figurato con una barca.

 

DSC_0042 ridottaLa cucina del 2016 è spazio vitale da declinare attraverso i criteri dell’utilità. Perché la sua ragione d’essere è fare. Allora ecco che cassetti, mensole, madie, scaffalature che scompaiono e ricompaiono con uno schiocco di dita. Penso alla meraviglia delle creazioni di Valcucine, forse le cucine più belle che ho visto. DSC_0075 (2) ridotta Elisabetta GuidaLe loro sono cucine interattive, dove basta il movimento di una mano o di un piede per chiudere od aprire cestoni o cambiare colore alla luce che illumina il piano cottura. Trovatevi faccia a faccia con la loro cucina completamente in vetro e vi innamorerete. Non che la ricerca dei materiali degli altri marchi sia da meno, porcellana, marmo, pietra,

La Cornue

La Cornue

cemento, finiture in metallo eccetera eccetera giocando con le percezioni e il colore -La Cornue si è rivolta ad un 20160414_000614 designer olandese Lex Pott ha applicato al blu elettrico un processo osssidazione-.

20160414_000624 ridottaE tutto con la semplicità con cui ci si disseta con un bicchiere d’acqua. L’altra sfida è rendere gli elettrodomestici professionali da cucina facili ed immediati. Elisabetta Guida 

Fotografie e testo sono miei e coperti da copyright. Fa eccezione lo still life di Ernesto Meda.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti chiusi