Seggiole con personalità

Share
red_and_blue-chair-ridotta-cassina

la red and blue chair disegnata da Gerrit Rietvelt nel 1917. In un arredamento di Cassina

Si fa presto a dire sedia, ma solo finché non si sono viste le Chair_Ludus. Poi cambia tutto.

Il punto di partenza è la Red and Blue Chair disegnata da Gerrit Rietvelt nel 1917. Ovvero la rivincita del design sul marketing da ufficio stampa. dsc_0040-2-elisabettaguida-ridottaPerché questa seduta, sarà anche il solito pezzo iconico -in questo caso del De Stijl, un movimento olandese professava la non distinzione delle arti e per mantra l’astratto, l‘essenziale e il geometrico- ma per esserlo raccoglie un universo. Intendo un frullato di sensazioni, concetti, immaginazione. Tanto per dire la Red and Blue Chair è una rappresentazione, in due assi di compensato e legno di faggio, del diedro di Monge. dsc_0044-ridotta-elisabettaguida(Sarebbe un metodo per disegnare il più precisamente possibile un oggetto piano. La particolarità sta nel ribaltare uno dei due piani e farlo coincidere con l’altro. Il risultato sarà un disegno bidimensionale.)  A pensarci è un idea geniale.  Compresa quella di far giocare ai colori primari il ruolo principale. Così alla fine non si sapeva più cosa fosse: una seggiola? Una scultura astratta?

proiezioni-ortogonali-monge

proiezioni secondo il metodo monge

Detto e fatto, sono arrivati gli studenti di architettura dell’università di Ferrara che un bel giorno hanno pensato: “sapete la novità? Adesso prendiamo la Red and Blue Chair, la smontiamo e la rifacciamo come ci piace”.  Chair_Ludus: la metamorfosi di una seggiola. E certo hanno fatto un sacco di lezioni su cosa sia la creatività. ma glielo potevo dire io in meno di un secondo: le bollicine in una coppa di Champagne. Elisabetta Guida

Qui un esemplare esposto ad Homi, la fiera dedicata alla casa e agli stili di vita, appena conclusa.

Photocredit: 

La fotografia della Blue and Red Chair è una cortesia dell’ufficio stampa di Cassina. Le altre sono mie e coperte da Copyright. Vietata la ripubblicazione. Le proiezioni secondo il metodo Monge sono di GFDL con disclaimer, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=448032

Commenti chiusi