Scale, magia di un elemento architettonico

Share

©Rizzi Scale,

Con una scala si può creare una stanza oppure prenderla per quello che è. Anche se è difficile condensare una scala in una parola. Appartiene più a quel misto di sensazioni legate al tempo speso su un aereo, un treno o qualunque altro mezzo per raggiungere un luogo. L’idea di vivere in una dimensione propria, prendersi una pausa dall’eterno girare del mondo.

Blondel l’architetto che ha trovato la formula perfetta per progettare gli scalini di una rampa

Le scale sono entità astratte. Sono il prima. Poco importa se si sono scalate mille volte e si sa perfettamente cosa nasconde la stanza dietro la porta. E’ il potere del distacco, la possibilità di guardare in prospettiva, cambiare punto di vista. Ma soprattutto di spezzare la noia, perché le scale danno il senso del cambiamento, la percezione di andare verso un’altra stanza, un altro mondo.

©Rizzi Scale

Interessante la progettazione del gradino, la pendenza è studiata sulla lunghezza del passo. Quello che si vuole è che la lunghezza del passo sia uguale a quella di una superficie piana. E per ottenere la giusta proporzione tra altezza e larghezza Blondel nel 1700 inventò la formula perfetta. Meraviglie dell’architettura.

©Rizzi Scale

Una rampa di scale di Palazzo Clerici a Milano
©elisabettaguida

A proposito, spesso sono la struttura di una citta.  A Napoli ci sono più di duecento rampe di scale, nate per lo più nel 1500, quando si volle espandere e collegare la città alle colline e alla costa. Erano percorsi pedonali e a dispetto delle esigenze di viabilità di carrozze ed automobili la maggior parte ha resistito fino ad oggi.

la scala disegnata da Ora-Ïto per Rue Grenelle 10. Solo 3 numeri civici dopo Renee, la portinaia de “l’eleganza del Riccio”.
Lo stile è un po Adolf Loos. ©wearecontents

Certo averle in casa è tutta un’altra cosa: più magia. Un po’ per la possibilità di suddividere gli ambienti da quegli open-space, un po’ per creare altre linee d’orizzonte o percorsi inattesi. Elisabetta Guida

Ho scelto di impaginare, tra l’altro, con Rizzi Scale perché progettano scale su misura, per l’atmosfera delle loro creazioni, e la luce segnapasso. Mentre per l’illuminazione diretta può diventare calda, fredda o colorata.

Commenti chiusi