“In my mind craft” -Fuori Salone 2016-

Share

DSC_0161 ridotta Elisabetta Guida DSC_0156 elisabetta guida ridottaSe l’anno scorso Mindcraft aveva creato il più bell’allestimento di tutto il fuori salone quest’anno non è venuta meno. Milano è una città dalle bellezze nascoste, si apre un portone e si svela un giardino segreto. DSC_0001 (2) ridotta elisabetta GuidaSuccede anche con le vie, stradine ritrose che portano in luoghi sconosciuti ai più e bellissimi e per il Fuori Salone 2016, Mindcraft ha scelto una di queste. Si tratta di Via Clerici, se la si percorre tutta si arriva al Circolo Filologico, dove la Danish Arts Foundation ha trasformato la stanza liberty usata dai soci come salotto in un teatro dei primi del ‘900.
DSC_0159 ridotta ElisabettaGuidaMa l’aspetto più interessante è il motivo della scelta. Mindcraft signifiica “In my mind craft” vale a dire “nella mia mente cresce il fare” mentre la ragione d’essere della filolologia è lo studio dei testi e della lingua per ricostruire la corretta interpretazione. Dunque voilà.
La sensazione è che le opere, immerse in una luce rossa, siano tutte insieme gli ingranaggi di una testa pensante, e lo spettacolo sia l’idea che piano, piano cresce nella bellezza delle balconate e dei loro ferri battuti deco.
Probabilmente il mio testo e le fotografie non sono riuscite a rendere l’idea, ma è poesia, davvero, davvero. Elisabetta Guida 

(Testo e fotografie sono mie e coperte da copyright)

Mindcraft
Via Clerici n.10
Circolo Filologico

Commenti chiusi