Deco Off: la collezione 2018 di C&C per la primavera/estate

Share

20 gennaio 2018- C&C Milano è lusso; quello vero. Collezioni costruite sulla bellezza dei materiali grezzi e naturali, sul servizio su misura, sulla sartoria a disposizione per eventuali interventi di riparazione ogni qual volta sia necessario. Insomma è quello che deve essere la ricerca della bellezza: cura.

A Parigi, a Deco Off  la collezione per la primavera/estate 2018. Sono i fondali marini ad ispirare -i colori vanno dai blu ai verdi brillanti, mentre le tinte pallide e neutre hanno riflessi perlacei-. ma anche i rossi e gli arancio di spezie come il currry e la paprika. Certo è  la stoffa ad essere la regina del marchio, come Linus, una seta cardata ad effetto cashmere. Quanto alle fantasie la novità per questa stagione è una sensazione: un disegno che sembra una pennellata.

ps- C&C Milano mi ricorda un po’ William Morris.

Era uno controcorrente, propugnava l’idea che l’artigianato è arte quanto pittura e scultura,  ha fondato la confraternita dei preraffaeliti, e la Società per la difesa degli edifici antichi, proprio nel momento in cui la Rivoluzione Industriale andava forte e tutto era macchina, divisione del lavoro spersonalizzazione. Per non parlare del  suo studio di architettura che aveva per  soci un poeta e un artista.

La ragione è che C&C Milano rappresenta un’altra scelta, secondo me, la riappropriazione della bellezza. Viviamo in tempo dove pubblicità e uffici stampa  non si fanno scrupolo d’usare paure ed insicurezze per vendere. E’ tutto lusso; quando in realtà “il lusso”  è solo quello di chi riesce a vendere un prodotto dozzinale a costi stratosferici. Il messaggio è: compra e i tuoi problemi saranno risolti in un battibaleno. Ma a conti fatti nessuno si trasforma in una star del cinema, gli appartamenti  non diventano attici sulla quinta strada e noi ci si ritrova a vivere una vita da milionari nonostante le promesse.

Certo C&C  Milano ed altre aziende simili presuppongono cifre importanti, d’altra parte  neppure i “Must Have” propagandati si acquistano con pochi centesimi. Voglio dire  se si decide di spendere una cifra importante, questi soldi si facciano fruttare, acquistiamo qualcosa che abbia un valore reale. Ma questa è la mia opinioneElisabetta Guida

(Le fotografie, tutte immagini della linea “Fragranze” sono una cortesia dell’ufficio stampa)

Commenti chiusi