Un cielo stellato di canditi

Share

DSC_1843 (2) ridotta Elisabetta GuidaDSC_1853 Ridotta Elisabetta Guida (2)13.XI.2015- Si lasciano continuamente impronte: disegni, fotografie, parole. Basta una stretta di mano per lasciare tracce DSC_1825 (2) ridotta Elisabetta Guidadi dna. Probabilmente viviamo senza saperlo in una grande lavagna magnetica, dove chiunque attacca post-it su tutto quello che gli gira attorno. Non si può fare altrimenti, fino a che qualcuno non arriva ad una verità. E allora quella visione diventa un magnete.

DSC_1839 (3) ridottaDSC_1840 (2) Elisabetta Guida ridottaLicia Fusai, con la sensibilità di un coltello affilato, ha scoperto che siamo fatti di quello che mangiamo. I gusti sono bisogni, per DSC_1790 (2) elisabetta Guida_ ridottaquesto a volte cambiano.  Sale, DSC_1844 (2) Elisabetta Guida ridottacannella, zucchero, farina e pepe non sono altro che semi che germogliano e irradiano emozioni. Così, come se dentro di noi avessimo un interruttore che accende una luce che supera il corpo.

DSC_1850 (3) ridotta Elisabetta GuidaLicia Fusai (5) JPG HDDel resto non è un caso che la cucina sia la stanza più “calda” della DSC_1810 (3) ridotta Elisabetta Guidacasa. O che basti mettere una pentola d’acqua a bollire e riunire tutte le persone care per sentire il senso della famiglia.

Andando avanti di questo passo si scopre che a volte le stelle sono canditi e la notte dolce e accogliente come un panettone a Natale. Oppure che un emozione può essere così prorompente da essere simile a un sole di grani di DSC_1797 Elisabetta Guida ridottaLicia Fusai (8) JPG HDpepe.

A guardare le opere di Licia Fusai, per l’istante di un occhiata si diventa tutti affetti da sinestesia. Olfatto, gusto, udito e vista si accendono DSC_1838 ridotta elisabetta guidacontemporaneamente. Ma cos’è l’arte se non questo?

DSC_1813 (2) ridotta Elisabetta GuidaPer toccare con mano, passate da Milano e prendetevi un caffè alla Pasticceria Cucchi, ci sarà un panettone speciale. Elisabetta Guida

Le fotografie sono mie (eccetto quella sotto la mano di Licia Fusai e la terzultima opera sulla sinitra). Le ho scattate alla Paticceria Cucchi durante il finissage. Tuttavia il locale manterrà esposta l’opera “panettone”.

 

 

Commenti chiusi