L’Arte del Gusto: tesori nascosti a Studio Dimore Collection. Atto 1: l’impagliata.

Share

Lidia Carlini_9

Lidia Carlini_8Su qualunque cosa, ci si deve mangiare sopra. E, a proposito, l’impagliata è una tradizione da considerare.
Originariamente si trattava di tazza, piatto, scodella e saliera da regalare alle neomamme per consumare il primo pasto dopo il parto. Il nome stesso deriva dall’imbottitura del materasso sulla quale veniva adagiata la signora. -E certo doveva essere il più nutriente e completo possibile considerato che l’usanza affonda nel 1400-.
DSC_0074 elisabetta guida ridotta

Lidia Carlini_4Oggi l’impagliata è un altro modo di considerare il piatto. L’idea di Lidia Carlini, una ceramista esperta di maioliche faentine tra 1300 e il 1900, è di rivisitare la tradizione e farne una bomboniera da banchetto. Un servizio di piatti, fatto apposta per ogni occasione –che sia la cena per due innamorati, la degustazione dopo un corso di cucina o l’inizio di un nuovo Lidia Carlini_1progetto-.

Da non intendere in modo piatto: l’impagliata ha un anima e la si vedrà immediatamente. La mise en place così come si è abituati a pensarla si dissolverà in unlontano pensiero baroccheggiante.

Viene da sé che il contenuto deve essere all’altezza, rappresentare un distillato di vita; contemporaneo quanto la rivisitazione della tradizione dell’impagliata.

Lidia Carlini_2Lidia Carlini_6Lidia Carlini_5Così Studio Dimore Collection Collection e Piercing eyes, per la prima rappresentazione, ci hanno abbinato la cucina dell’unico Lidia Carlini_7ristorante (e market) vegano a crudo in Italia, il Mantra Raw Vegan. Punti di forza l’allegria e le tecniche cuciniere arrivate dritte dal sole della California. Per farsi un idea non cuociono nulla a più di 41 gradi perché quella è la temperatura massima che i cibi raggiungono nei nostri orti, e frutta e verdura viene pressata né spremuta ne frullata. Il risultato è un sapore diverso, mi ha ricordato la differenza tra i pomodori di mia nonna e quelli che si comprano dal fruttivendolo. Morale della storia: una volta trovato qualcosa da festeggiare sarà un momento unico e personale come mai. Elisabetta Guida

Autori: Studio Dimore Collection e Piercing Eyes
Attori Protagonisti: l’Impagliata di Lidia Carlini e il ristorante Mantra Raw Vegan

DSC_0083 ridotta elisabetta guida (2)DSC_0078 Elisabetta Guida ridotta (2)DSC_0079 Elisabetta Guida Ridotta (2)DSC_0082 ridotta Elisabetta Guida (2)DSC_0085 ridotta (2)

Un commento

  1. Ottima l’idea dell’impagliata come bomboniera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *