Galileo: due luoghi, una storia

Share

il cannocchiale di Galileo Galilei14-I-2013- Il problema di Galileo era l’avere fatto scoperte che andavano a supporto della teoria Copernicana. Qualunque cosa gli si rivelasse, dalle macchie solari notte stellataall’esistenza di Mercurio e Venere, andava ad impattare con la descrizione dell’universo che è piaciuta tanto alla Chiesa fino  a pochi anni fa. Si è trattato dell’idea secondo cui la terra sarebbe al centro di un sistema di sfere celesti, nell’ultima delle quali, la più alta, ci sono Dio gli Angeli e  il paradiso.

lente galileoSolo nel 1992 (tuttavia si consideri che Giordano Bruno ancora aspetta giustizia, qui un articolo di Famiglia Cristiana) la Pontificia Accademia delle Scienze ha dichiarato riconosciuti gli errori commessi riabilitando lo scienziato. Ma ai tempi la conclusione fu un bel processo che finì con l’abiura di Galileo che in cambio ebbe salva la vita. La pena fu essere rinchiuso in una solitudine indifferente alla malattia e alla cecità che lo colpì. Venne inoltre  costretto, su espresso divieto del vaticano a rifiutare doni e onori.

640px-Costa_san_giorgio,_casa_di_galileo_02Ora, non è che Galileo Galilei dal punto di vista umano fosse questa grande persona. Mancava del carattere e della moralità di Bruno, era uno che chiamato a Firenze abbandonò la donna con la quale conviveva a Padova, non riconobbe mai la paternità delle figlie che obbligò a prendere i voti, ebbe un processo per plagio, fu costretto dalla famiglia a sposare una cugina perché chissà cosa ci fece.  Insomma un soggetto di cui non bisogna dispiacersi troppo, se non fosse che è stato perseguitato per un idea.

museo Galileo Galilei- ridottaLa basilica di Santa Croce a Firenze ed il Museo Galileo offrono la possibilità di conoscere la Firenze dello scienziato con un itinerario cittadino, vedere gli unici esemplari esistenti degli strumenti da lui inventati, e sapere attraverso curiose testimonianze cosa si nasconde dietro le due inumazioni. Elisabetta Guida

La visita a Santa Croce e al museo Galileo sarà una al mese. Si comincia da venerdì 30 Gennaio. Mentre l’itinerario per i luoghi di Firenze può essere fatto da se in ogni momento raccogliendo sulla pagina Web dell’organizzazione. 

Photo credit:

Per la casa fiorentina di Galileo:By Sailko (Own work) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons

Per la notte stellata di Van Gogh i diritti sono di dominio pubblico, la fotografia è stata presa da Wikipedia, per il resto le immagini i sono state date  dall’ufficio stampa.

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti chiusi